Shampoo secco: come lavare i capelli senza acqua - Le amiche del Blush

07/02/20

Shampoo secco: come lavare i capelli senza acqua







Lavare i capelli senza acqua è possibile! In questo post ti spiego come fare.
I ritmi frenetici quotidiani a volte, non ci permettono di occuparci come vorremmo della nostra routine di bellezza. Nello specifico oggi parliamo di lavaggio dei capelli senza acqua a disposizione. Come fare quando proprio non riusciamo a concederci una bella piega?

Un valido aiuto per tenere sempre a posto la chioma anche quando il tempo è tiranno, è lo shampoo secco.

Cos'è lo shampoo secco?

Devo ammettere di aver scoperto tardi l'esistenza dello shampoo secco, imbattendomi quasi per caso in un supermercato, in una boccetta verde con scritto Batiste. Lì per lì ammetto di aver pensato si trattasse di una schiuma da barba o di un prodotto per le scarpe, ma con somma gioia ho scoperto che era proprio uno shampoo secco.

Lo shampoo secco è una polvere bianca contenuta in una bomboletta sotto pressione, che vaporizzata sui capelli, tende ad assorbire l'eccesso di sebo, restitutendo una chioma volumizzata e profumata.
Il segreto è concentrarsi sulle radici: è lì che il capello tende a sporcarsi. Pochi spruzzi mirati, qualche minuto per far agire la polvere ed infine un'energica spazzolata per rimuovere l'eccesso.
Basta poco per tornare ad avere capelli puliti e setosi. Vediamo insieme gli step.

Come lavare i capelli senz'acqua?

  • Spruzza una quantità sufficiente su tutto il cuoio capelluto sollevando le ciocche. 
  • Massaggia la polvere per qualche minuto con le dita.
  • Evita le punte, a meno che tu non abbia i capelli molto grassi
  • Lascia agire 10 minuti
  • Spazzola i capelli
  • Se rimane ancora qualche residuo, utilizza un asciugamano

Adesso goditi i tuoi capelli puliti per almeno 1 o 2 giorni.

Shampoo secco: quando è utile?

Precisiamo subito: lo shampoo secco non sostituisce lo shampoo tradizionale effettuato con l'acqua. Può essere utilem però in molte situazione in cui si rende necessaria una rinfrescata ai capelli.

Io ad esempio, lo uso quando ho lavato i capelli da 2 giorni e così mi permette di tirare ancora per altri 2 giorni.
Oppure quando esco dalla palestra e so che il giorno dopo devo tornarci: così evito di lavare i capelli e stressarli con il phon per 2 giorni di seguito.

Lo shampoo secco tende e creare volume, quindi se hai i capelli secchi, crespi o ricci, ti consiglio un uso parsimonioso del prodotto

Quale shampoo secco scegliere?

In commercio ce ne sono diversi tipi, personalmente lo shampoo secco Batiste resta il mio preferito. A differenza di altri prodotti, ha una polvere sottile che agisce in maniera efficace senza appesantire e lasciare residui difficili da rimuovere. Ha un buon profumo talcato, è facile da utilizzare, la bomboletta da 200ml dura a lungo. In ultimo, è un prodotto facilmente reperibile: lo si trova facilmente al supermercato, nelle profumerie e nelle catene come Tigotà e Acqua e Sapone.

Non mi è piaciuto affatto, invece, lo shampoo secco Garnier Fructis Cucumber Fresh. Nonostante il profumo sia molto fresco e gradevole, ha una polvere grossolana che tende a rimanere impigliata nei capelli. E' difficile da rimuovere, piuttosto che pulire i capelli, li sporca. Per me è bocciato!

Sei anche tu una #shampooseccoaddicted?

Linda

1 commento

  1. Wow, non conoscevo lo shampoo secco, complimenti per questa recensione molto dettagliata e ricca di informazioni, ancora complimenti.

    RispondiElimina

Lascia un commento